Adriano Colombo   
Politica scolastica

Per anni ho accompagnato i progetti di riforma della nostra scuola coi miei interventi e pareri inascoltati.
(clicca sul titolo per leggere e scaricare il materiale)

La riforma che c’è (1991)
A proposito del programma di Italiano proposto dalla “sperimentazione” Brocca per il biennio, una discussione con Remo Ceserani e Giuseppe Petronio. Lingua e linguistica, letteratura e teoria letteraria.
Bocciatura, recupero, diploma: e se smettessimo di far finta? (1997)
È vero che la scuola italiana “non boccia più”? A che serve bocciare? Che fare per gli allievi che non imparano? Alcune proposte innovative, dei tempi in cui si poteva ancora pensare a qualche innovazione.
Le pays des réformes inachevées (2005)
Relazione a un convegno dell’associazione “Ėducation et dévenir” (Paris, Palais de Luxembourg, non so se mi spiego). Una sconsolata analisi dell’inconcludenza delle nostre politiche scolastiche.

**********

Berlinguer ti ho voluto bene. Sette anni di interventi sulla scuola (2002)
Nel 2002 le prospettive di rinnovamento della scuola erano definitivamente tramontate. A titolo puramente commemorativo, ho voluto raccogliere, in un volumetto a mie spese, gli scritti degli anni in cui mi ero impegnato per il rinnovamento, in molte forme e in molte sedi. Gli scritti che vedrete nell’indice saranno quasi tutti pescati in varie sezioni di questo sito.
     Il vecchio gufo torna da Washington (quasi un’introduzione)
    
1995 Questa non è una politica scolastica
     “Dedicato al ministro della scuola”. recensione a G. Franchi, T. Segantini, La scuola che non ho, Firenze, La Nuova Italia, 1994
     1995 Se mai ci fosse un governo
    
“Un progetto per la scuola”. Recensione a T. De Mauro, Idee per il governo. La scuola, Bari, Laterza 1995 e Alfabetizzazione e lettura in Italia e nel mondo, a c. di P Lucisano, Napoli, Tecnodid, 1994
    
1997 La voglia di pensare in grande
    
“Bocciatura, recupero, diploma: e se smettessimo di far finta?”, Insegnare, n. 9, 1997
    
1997 Compiti nuovi per la didattica dell’italiano
     «Riforma e didattica», n. 2, ottobre 1997
     1997 Universitari disinvolti
     recensione a A. Abruzzese, C. De Michelis, E. Galli della Loggia, Sostiene Berlinguer. La scuola brucia, chi la salverà?, Venezia, Marsilio, 1997
    
1998 I “saggi” e i “contenuti essenziali”
     Contenuti essenziali o abilità essenziali? Scuola e città, n. 10, 1998 (risposta a tre domande poste dalla redazione)
    
1998 Buone notizie dalla scuola
     recensione a Buone notizie dalla scuola. Fatti e parole del movimento di autoriforma. A cura
di A. Lelario, V. Cosentino, G. Armellini, Milano, Nuova Pratiche, 1998
     1999 I curricoli per competenze
      “Competenze e nuovi curricoli” Università e Scuola, IV, n. 2/R, 1999
    
2000 Le associazioni disciplinari e i nuovi curricoli
    
“Attraverso i curricoli delle associazioni disciplinari” Progettare la scuola, I, n. 7, luglio-agosto 2000
    
2000 Che cosa intendere per “competenze”
     “Definire i curricoli per competenze: qualche proposta” Musica domani, n. 114, 2000
    
2001 Interventi nel Forum telematico della Commissione per il riordino dei cicli
     Gli unici scritti non già pubblicati altrove: la mia partecipazione alla Commissione nominata dal ministro De Mauro che elaborò Indicazioni nazionali per i curricoli della scuola di base (2001).
    
2001 Moduli e modularità: mettiamo un po’ d’ordine
     Progettare la scuola, II, n. 1, gennaio 2001
    
2001 Berlinguer ti ho voluto bene
     recensione a L. Berlinguer, La scuola nuova, Roma-Bari, Laterza, 2001